Sneakers - June 30, 2022

Quando Nike incontra l’Arte: Futura 2000

Scopri come l’arte di Futura 2000 ha contaminato alcune delle silhouette più iconiche di Nike, dalle Nike SB Dunk alle Air Force 1

Scopri come l’arte di Futura 2000 ha contaminato alcune delle silhouette più iconiche di Nike, dalle Nike SB Dunk alle Air Force 1

New York, 1971, è proprio in quel momento che Leonard Hilton McGurr, in arte Futura 2000, capisce che la sua vocazione è l’arte. Come gran parte degli adolescenti in quell’epoca, anche lui è affascinato da tutti quei graffiti e quelle tag che ricoprono la linea metropolitana IRT1 della città.

Immagine New York Times

Abbiamo nominato la parola arte, ma in realtà negli anni ‘70 sono veramente in pochissimi a riconoscere il graffitismo come una forma d’arte e non come vandalismo. Ancora oggi, a distanza di più di cinquant’anni, il passaggio da vandalismo ad arte non è ancora stato metabolizzato da tutti. In ogni caso, si deve riconoscere che nel corso degli anni il modo di vedere il graffitismo è cambiato radicalmente. Tra gli artisti che hanno avuto un ruolo fondamentale in questo, non possiamo non citare Futura 2000. L’artista americano è infatti una delle figure che ha segnato il passaggio della street art di strada degli anni ’70 a quella delle gallerie d’arte dei primi anni ‘80. Così come il suo amico Stash, anche Futura 2000 si trova alla Fun Gallery nel 1984 ad esporre i suoi lavori insieme a Keith Haring e Jean-Michel Basquiat. 

Se l’arte della maggior parte dei writers in quel periodo si concentra sul lettering, l’arte di Futura 2000 mira a qualcosa di più grande ed astratto. Per la prima volta la firma dell’artista ha un ruolo secondario è ciò che consente all’arte di manifestarsi in tutte le sue forme ed espressioni. La bomboletta spray diventa un pennello con il quale l’artista può esprimersi e far parlare di sé. L’astrattismo di Futura 2000, caratterizzato da lame circolari, ingranaggi, navicelle spaziali e alieni (i cosiddetti “Pointman”) non solo ha rivoluzionato il concetto di street art, ma ha permesso all’artista di farsi strada in altri settori, come quello degli art toys e quelli dell’abbigliamento e delle sneakers. Oltre ad aver fondato la sua linea di abbigliamento, infatti, Futura 2000 ha scritto anche pagine importanti per la storia della sneaker culture: Vans, Clarks, A Bathing Ape e Nike sono solamente alcuni dei brand con i quali l’artista ha collaborato. E proprio a proposito di Nike, abbiamo deciso di raccogliere quelle che a nostro avviso sono le migliori collaborazioni realizzate fra i due nel corso di questi anni. Let’s go!

Nike Dunk Low ID Stash X Futura

Stash e Futura sono stati sempre ottimi amici. I due artisti hanno collaborato più volte in alcuni progetti come queste Nike Dunk ID, che ancora oggi sono avvolte dal mistero, soprattutto qui in Italia. Guardando le scarpe attentamente noterete il logo delle Ferrovie dello Stato italiane e ora vi starete domandando il perche di questa scelta. Ad oggi non abbiamo una risposta ufficiale. Potrebbe essere un collegamento al passato dei due writers, avendo un certo feeling con i treni, magari in un’esperienza italiana passata insieme, oppure potrebbe essere una scelta dettata solo ed esclusivamente dalle iniziali, visto che la F e la S di Ferrovie dello Stato sono anche le iniziali di Futura e Stash. Chi lo sa… a noi piace rimanere col dubbio!

Nike Dunk Low Pro SB Futura

È il 2003, Nike SB è un dipartimento di Nike nato solamente da un anno ma fa già parlare di sé grazie alle nuove Nike SB Dunk e alle sue collaborazioni con brand del calibro di Supreme e Zoo York. Quello stesso anno, Nike e Futura si rendono protagonisti della loro prima collaborazione e non è un caso che la scelta ricada proprio sulle Nike SB Dunk Low. La versione realizzata dal duo, caratterizzata da una tomaia in pelle, mesh, e suede in diverse sfumature di grigio,nero e blu, rende omaggio all’acciaio della metropolitana newyorkese, il luogo dove Futura ha mosso i primi passi.

Nike Blazer x Futura (2003)

Sempre nel 2003, Nike lancia il progetto “Nike Artist Series”, che offre la possibilità ad una serie di artisti di rivisitare alcuni tra i modelli più iconici del brand. Fra gli artisti è presente anche Futura, che per l’occasione decide di lavorare sulle Nike Blazer. Dal progetto dell’artista nascono delle scarpe con una tomaia nera contraddistinta da dettagli color senape e verde oliva. Ancora oggi, queste scarpe sono considerate da molti come una delle Nike Blazer più belle mai realizzate.

Nike Dunk High Pro SB FLOM

Nel 2004 Nike e Futura tornano a collaborare. Questa volta la protagonista è la versione High delle Nike SB Dunk, realizzata per celebrare l’apertura del negozio dell’artista americano a Fukuoka. Denominate “FLOM”, acronimo di “For Love or Money”, queste scarpe sono caratterizzate da una tomaia che presenta un pattern con delle foto di varie banconote con sovrapposizioni in pelle marrone. Il fatto che sia limitata a sole 24 paia Friends&Family, la rende ancora oggi una delle Nike SB Dunk più rare di sempre.

 

Nike Dunk High & Low Pro SB UNKLE

Fra le Nike SB Dunk più belle di sempre non possiamo non inserire le Futura U.N.K.L.E. Rilasciate nel 2004, queste Nike SB Dunk rendono omaggio al gruppo musicale U.N.K.L.E. Non si sa con esattezza quante paia siano state prodotte, ma rumors abbastanza fondati sembrerebbero confermare non più di 1000. Tra l’altro, delle Nike SB Dunk x Futura U.N.K.L.E, esiste anche una versione low Friends&Family, probabilmente limitate a sole 5 paia. Una di queste è in mano al fondatore della Mo’ Wax e componente dei U.N.K.L.E James Lavelle.

Nike P Rod 1 Elite Futura

Nel 2006 Nike decide di coinvolgere vari designer in un nuovo progetto che, oltre a Futura, vede protagonisti anche Stash, Tinker Hatfield e Michael Hernandez. Ogni artista ha il compito di realizzare una speciale versione della signature shoe di Paul Rodriguez Jr.. La versione di Futura è un capolavoro: la tomaia in pelle grigia, le sovrapposizioni in patent leather nere, lo swoosh giallo a contrasto e la presenza di tutti gli elementi grafici tipici di Futura, la rendono ancora oggi una delle Nike P-Rod più belle mai realizzate.

Nike Air Force 1 Low Futura (2009)

Fra le tante Nike Air Force 1 in collaborazione con Futura rilasciate nel corso degli anni, abbiamo scelto la nostra preferita. Rilasciata nel 2009 come parte del “Be True” pack, queste Air Force 1 sono caratterizzate da una tomaia traforata grigia con dettagli in patent leather tono su tono. A rendere tutto ancora più bello, ci sono i dettagli come l’outsole traslucida che mostra le scritte “Be” e “True” e la firma di Futura sulle tongue.